Spinoza e la storia

Tipo pubblicazione: 
Anno di pubblicazione: 
Autori: 
Numero Pagine: 
312
ID interno: 
2019000002
Numero ISBN: 
978-88-95967-36-3
Prezzo in euro: 
15.00
Estratto

Per circa tre secoli l’immagine di Spinoza ha coinciso con quella del filosofo metafisico della Sostanza unica che sommerge nel suo infinito oceano ogni finitezza, ogni singolarità, ogni durata. Così fino a tempi recenti - e in parte ancor oggi - la letteratura su Spinoza ha espunto dal suo pensiero qualsiasi possibilità di pensare tempo, durata e storia in una guisa che, alla lettura attenta dei testi, appare ora non rendere giustizia alla complessità della sua filosofia. I sedici interventi di studiosi di Spinoza europei e extraeuropei, raccolti in questo testo, invitano a ripensare il paradigma di uno Spinoza fautore dell’eternità e della necessità della Sostanza che nega la possibilità di ogni evento. L’assunto di fondo che attraversa quale fil rouge l’intero percorso, è che non vi è cecità in Spinoza rispetto alla storia, ma piuttosto l'indicazione a guardare ad essa con lenti diverse da quelle progressive, linear-causali, continuistiche, umanistiche, che la nostra tradizione di pensiero ha reso dominanti.

Biografia degli autori

Cristina Zaltieri, Laureata in filosofia all'Università Statale di Milano con la tesi "Il pensiero ermeneutico di Paul Ricoeur". Tra le pubblicazioni: Il secolo della conoscenza, Guerini, Milano, 2001, Felicità e bene comune. Etica e politica nel Novecento, Mimesis, Milano, 2004. Ultimi libri pubblicati: L'invenzione del corpo, Negretto Ed., Mantova 2010, e Il divenire della Bildung in Nietzsche e in Spinoza (Mimesis, Milano, 2015) Ha curato i testi di F.Zourabichvili, Una fisica del pensiero, tr. It. di F.Bassani, Negretto Ed., Mantova, 2012 e Il vocabolario di Delueuze (2012) e Infanzia e regno (Negretto ed, Mantova, 2017) e il testo collettivo “Il divenire della filsofia in François Zourabichvili (Mantova 2018)

Nicola Marcucci è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi Milano-Bicocca, membro del GSPM presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi e Humboldt-Fellow presso l’Humboldt-Universität di Berlino. Ha curato con Luca Pinzolo, Strategie della relazione. Riconoscimento, transindividuale, alterità (Roma, Meltemi, 2009); è inoltre curatore di Ordo e connexio. Spinozismo e scienze sociali (Milano, Ghibli, in corso di stampa) e F. Tönnies, Studi sul pensiero sociale e politico di Spinoza (Milano, Ghibli)

Note

TESTI di
Bottici, Caporali. De Besistui, de Gainza, Hippler, Illuminati, Ipar, Marcucci. Morfino, Pozzi, Santiago, Sibilia, Toto, Walther, Visentin, Zaltieri

Copertina di Giovanni Galafassi


IL CORPO DELLA FILOSOFIA

Collana diretta da Rossella Fabbrichesi e Cristina Zaltieri

COMITATO SCIENTIFICO

Étienne Balibar (Université Paris X, Nanterre) – Francesca Bonicalzi (Università di Bergamo) - Gianfranco Dalmasso (Università di Bergamo) – Ubaldo Fadini (Università di Firenze) – Pierre Macherey (Université Lille Nord de France) – Vittorio Morfino (Università Milano Bicocca) – Gianfranco Mormino (Università degli Studi di Milano) - Pascal Séverac (Université de Paris- Est Créteil) – Lorenzo Vinciguerra (Université d’ Amiens)