Ancora e ancora verso Sils-Maria

Collana: 
Tipo pubblicazione: 
Anno di pubblicazione: 
Numero Pagine: 
96
ID interno: 
2013000003
Numero ISBN: 
889596702X
Prezzo in euro: 
10.00
Estratto

A  mia madre

Di Martina Manara
L’ importanza di averti
E’ che senza di te
Vorrei tutto.
L’importanza di parlarti
E’ sapere che tra le frane
Qualcuno resta di ronda
Sul forte delle certezze.
Io osservo il tuo impegno per vivere al meglio,
Poiché tu ti sei arresa alla tragedia di questa
Commedia e studi per recitarla regolarmente.
Nel tuo trattato tuteli i più piccoli e mentre io
Mi contorco, come un tuono rifratto,
Contro il loro dolore
Tu sei per tutti un tacito lampo di luce.
Tu non hai lidi e il tuo sacrificio costante
Ti porta più lungi del mio resistere
Alle correnti, per infine caderci.
Dal mio fronte di  guerra tu sei
L’amaro abbraccio di una causa
Consolidata che non ho più voluto
E perciò sparo indistintamente
Al tutto e al niente.
E così nell’esodo dei miei molti angeli
Ricacciati da questa brughiera di aneliti
Quando avrò dirimpetto il destino,
Arriverai
Tu e la tua arma
Verbale
Un rimbombo
Un ruspare
Di preposizioni.
Con la tua ragione
Saprai persuadere
Il Paradiso
Tornerai
E sanerai il mio
Polso slogato.
Tu per me saresti pittrice di dadi
Tu per me saresti critica accorta
E voce astutamente spifferata
Al vento, perché il tuo attacco
Sorga con garbo dal suolo
E la tua rabbia si svesta per gradi,
Di strati sempre più caldi,
Fino al cuore del vero.
Tu sai credere a dispetto della
Tua concretezza, e qui
Mi appari magica.
Tu per me  scandiresti le sillabe
Stenderesti  sentenze
Secondo il tuo essere
Logicamente
Sentimentale.
Se comporrò in endecasillabi
Un giorno, sarà solo per te.

Parole Chiave