Progetto Editoriale

Le nostre scelte, i vostri diritti

I NOSTRI LIBRI saranno agili, graficamente curati. Il linguaggio – non difficile, atto alla divulgazione –rispetterà il rigore formale e lo specifico di ogni ambito disciplinare e nello stesso tempo terrà conto di un lettore di media cultura  che non può essere in possesso di ogni codice specialistico
Le nostre prime pubblicazioni faranno riferimento a due grandi ambiti:

  1. Scienze dell’uomo (filosofia, antropologia, scienze sociali, pedagogia...) Saranno pubblicati testi il più possibile coinvolgenti, per un pubblico che si pone domande sul proprio tempo, che è alla ricerca di informazioni e riflessioni critiche a proposito dell’esistente; un pubblico che legge per il piacere della ricerca, pronto a mettere in crisi pregiudizi e luoghi comuni. Le nostre collane comprendono anche strumenti di aggiornamento o di approfondimento per i giovani tra i 16 e i 23 anni (triennio della scuola secondaria superiore, primo triennio universitario), per i docenti e per gli operatori sociali e culturali.
  2. Dedicheremo una certa attenzione all’espressione narrativa per ora solo nell’ambito delle arti visive (studi cinematografici), limitatamente a temi coerenti con la nostra linea editoriale (educazione storica, ambientale, interculturale) Inoltre, rivolgeremo un'attenzione speciale al progetto accessibilità diretto da Lidia Beduschi, che ha ricevuto la Menzione speciale per la didattica dalla giuria del Premio Alberto Manzi (Igea Marina 2009). Con tale Premio si riconosce l’impegno della nostra casa editrice nel mondo della comunicazione sociale, nel quale si realizza la “formazione” di ogni persona.